Articoli con categoria "Contrappunti di Fabrizio Aimar"

Idee di ecotopia urbana – di Fabrizio Aimar

Due foto diverse per altrettante idee simili. Da una parte, l ‘erigendo tentativo urbano di Stefano Boeri, il Bosco Verticale, presso la stazione Porta Garibaldi a Milano, dall ‘altra L ‘Arbre Blanc, il grattacielo dalle forme arboree griffato Sou Fujimoto [...]

Marzo 27, 2014 Contrappunti di Fabrizio Aimar, Parole

Deeper underground: vivere sottoterra – di Fabrizio Aimar

Sempre più frequentemente, e in ogni parte del globo, si rincorrono testimonianze di persone che, per stretta necessità, scelgono di vivere in luoghi recessi, lontani dalla luce del sole. Decidono di vivere nelle fogne cittadine, luoghi reconditi che certo non [...]

Febbraio 21, 2014 Contrappunti di Fabrizio Aimar, Parole

Architettura Atomica e Urbanistica Spaziale: Enzo Venturelli – di Fabrizio Aimar

L ‘esterofilia è il peggior provincialismo così commentava Cino Zucchi in un mio recente post a proposito delle ricerche sperimentali in bilico fra omaggio e rilettura critica di alcuni architetti del secolo scorso. Niente di più vero. Specie se, nel [...]

Gennaio 24, 2014 Contrappunti di Fabrizio Aimar, Parole

Crisalidi e metamorfosi – di Fabrizio Aimar

Mi viene in mente che forse non posso essere un architetto moderno perche sono un architetto mediterraneo. La “modernità” non è stata forse inventata dai popoli del Nord? Dove fa freddo, dove piove molto e la frutta non si riempie [...]

Gennaio 9, 2014 Contrappunti di Fabrizio Aimar, Parole

Omaggi e rilettura critica di un cul-de-sac – di Fabrizio Aimar

Spesso, guardando le opere di Cino Zucchi, non riesco a far a meno di pensare del suo debito ispiratore nei confronti delle ricerche del milanese Luigi Caccia Dominioni, in bilico fra lo spunto e l ‘omaggio di compromesso fra modernità [...]

Gennaio 1, 2014 Contrappunti di Fabrizio Aimar, Parole