Articoli con categoria "Cittá della poesia di Davide Vargas"

Il nutrimento dell’architettura [100] – di Davide Vargas

Quota 100, come per le pensioni. Con un numero così occorre un pensiero riassuntivo. Importante. Ma non mi viene. Mi frullano per la testa cose. In metropolitana quando il treno esce dal sottosuolo cerco un segnale nel paesaggio che si [...]

Giugno 10, 2018 Cittá della poesia di Davide Vargas

Il nutrimento dell’architettura [99] – di Davide Vargas

L’incuria è incuria e non si discute. Però può essere che sei ben disposto e quello che vedi si trasforma. I cordoni di pietrarsa sono spaccati sollevati dalle radici e sbilenchi. I ciuffi di gramigna escono dalle giunture dei cubetti [...]

Giugno 3, 2018 Cittá della poesia di Davide Vargas

Il nutrimento dell’architettura [98] – di Davide Vargas

Ho conosciuto Will Alsop a Selinunte nel 2016. Dopo la presentazione del suo lavoro funambolico ad una folla di noi provenienti da tutta l ‘Italia siamo capitati allo stesso tavolo a cena. L ‘uomo era simpatico, i capelli lunghi e [...]

Maggio 23, 2018 Cittá della poesia di Davide Vargas

Il nutrimento dell’architettura [97] – di Davide Vargas

Metto a confronto le due versioni di un disegno fatto per il mio impegno settimanale con la Repubblica Napoli. Si tratta dell ‘ex fabbrica SIAG progettata da Angelo Mangiarotti e Aldo Favini e costruita nel 1962 a Marcianise. I due [...]

Maggio 13, 2018 Cittá della poesia di Davide Vargas

Il nutrimento dell ‘architettura [96] – di Davide Vargas

Ancora su Donnarumma all ‘assalto, il romanzo reportage di Ottiero Ottieri. L ‘autore bravissimo sfugge ad ogni estetismo e rappresenta senza infingimenti la Realtà. Ma lo sa bene, la Realtà se scrivi non potrai mai narrarla come un corpus oggettivo. [...]

Maggio 7, 2018 Cittá della poesia di Davide Vargas

Il nutrimento dell ‘architettura [95] – di Davide Vargas

Su una delle bancarelle del centro storico ho trovato Donnarumma all ‘assalto, romanzo reportage che Ottiero Ottieri pubblicò nel 1959. Ovviamente l ‘ho preso, tre euro. L ‘occhio e la penna di Ottieri nelle vesti di uno psicologo registrano in [...]

Aprile 30, 2018 Cittá della poesia di Davide Vargas

Il nutrimento dell ‘architettura [94] – di Davide Vargas

Nel centro storico normanno di questa piccola città nei punti dove si slarga la trama radioconcentrica dell ‘impianto così univoco da far accostare gloriosamente secondo Piccinato [1943] il tipo urbano agli esempi stranieri quale Bram presso Carcassonne, cioè dove la [...]

Aprile 22, 2018 Cittá della poesia di Davide Vargas

Il nutrimento dell ‘architettura [93] – di Davide Vargas

Nella mia libreria c ‘è un libro di Gianni Celati. Il personaggio ha storia e passioni che intrigano ma il libro è uno dei pochissimi che ho cominciato più volte senza andare oltre le prime pagine. Poi di Celati non [...]

Aprile 15, 2018 Cittá della poesia di Davide Vargas

Il nutrimento dell ‘architettura [92] – di Davide Vargas

Attraverso la stazione della metropolitana di Piazza Municipio progettata da Alvaro Siza ed Eduardo Souto de Mura. La piazza superiore comincia ad avere una fisionomia ma il cantiere occupa ancora gran parte dello spazio. Il videoaffresco dell ‘israeliana Michal Rovner [...]

Aprile 8, 2018 Cittá della poesia di Davide Vargas

Il nutrimento dell ‘architettura [91] – di Davide Vargas

La pelle dell ‘edificio porta il disegno di una trama dove si sovrappongono i segni e le facce della storia. Ma se ne togli un pezzo viene fuori la stratificazione di un mondo. Tra le pietre di tufo scabrose e [...]

Aprile 3, 2018 Cittá della poesia di Davide Vargas