Articoli con categoria "ALTROcheARCHITETTURA di Maria Clara Ghia"

Che la storia debba servire a qualcosa – di Maria Clara Ghia

Che la storia debba servire a qualcosa mi pare una strana idea. Tutto è cominciato quando mi sono iscritta all ‘Università. Nelle aule dei corsi di Storia dell ‘Architettura si respirava un ‘aria diversa. I più bravi, quelli geniali, le [...]

Marzo 14, 2012 ALTROcheARCHITETTURA di Maria Clara Ghia, Parole

Di là dal fiume e tra i grattacieli – di Maria Clara Ghia

Immagine tipicamente italiana: un gruppo di case raccolte intorno all ‘unità di vicinato, una comunità di abitanti che si conoscono da sempre, che fanno crescere insieme le proprie famiglie, che si riuniscono in piazza la sera per mettersi al corrente [...]

Marzo 12, 2012 ALTROcheARCHITETTURA di Maria Clara Ghia, Parole

Lo gnommero di Roma (o meglio: de Roma) – di Maria Clara Ghia

La causale apparente, la causale principe, era sì una. Ma il fattaccio era l ‘effetto di tutta una rosa di causali che gli eran soffiate addosso a mulinello […] e avevano finito per strizzare nel vortice del delitto la debilitata [...]

Febbraio 27, 2012 ALTROcheARCHITETTURA di Maria Clara Ghia, Parole

Inutile parlarne – di Maria Clara Ghia

Dopo aver raccontato l ‘Estate Romana di Nicolini sulla presS/Tletter e aver ripensato al desiderio di essere inutile di Hugo Pratt, ho traslocato nella casa che per trent ‘anni è stata abitata da Giorgio Manganelli, una di quelle rare intelligenze [...]

Febbraio 20, 2012 ALTROcheARCHITETTURA di Maria Clara Ghia, Parole

Psicopatologie metropolitane – di Maria Clara Ghia

Io conosco la micidiale campagna e la fuggo non appena mi è possibile pur di avere il privilegio di vivere in una grande città, che alla fin fine, comunque si chiami e per brutta che sia, sarà sempre per me [...]

Febbraio 13, 2012 ALTROcheARCHITETTURA di Maria Clara Ghia, Parole

Intime ragioni (rileggendo Enzo Paci) – di Maria Clara Ghia

In un articolo su Casabella o continuità del 1957, Enzo Paci scrive che l ‘architetto attua nella sua opera quella sintesi fra natura e ordine formale che la filosofia indaga con il pensiero: L ‘architetto non ha bisogno di prospettive [...]

Febbraio 8, 2012 ALTROcheARCHITETTURA di Maria Clara Ghia, Parole

Esperimenti con il tempo – di Maria Clara Ghia

Venga con me – disse K. – mi guidi, altrimenti mi sbaglierò, ci sono troppi passaggi o. Ce n ‘è uno solo, questo. Si intravedono porte, gradini che non si sa dove conducano, angoli che nascondono chissà che cosa. Compiuto [...]

Febbraio 2, 2012 ALTROcheARCHITETTURA di Maria Clara Ghia, Parole

L ‘etnologo nel metrò e l ‘architetto a teatro – di Maria Clara Ghia

Il Roma Europa Festival che si è da poco concluso ha portato in città tre spettacoli davvero interessanti. Che meraviglia il teatro. Può rivelare il mondo meglio di qualsiasi altro luogo. Tecnologia impeccabile al servizio di un messaggio il cui [...]

Gennaio 23, 2012 ALTROcheARCHITETTURA di Maria Clara Ghia, Parole

Midnight in Rome, con Renato Nicolini – di Maria Clara Ghia

Una scena di un film di Woody Allen: Owen Wilson si perde in un vicolo dietro Campo dei Fiori, sale per caso sull ‘auto (non certo blu) di Renato Nicolini e si trova improvvisamente coinvolto nella manifestazione di chiusura del [...]

Gennaio 10, 2012 ALTROcheARCHITETTURA di Maria Clara Ghia, Parole

Ryoji Ikeda alla Garbatella – di Maria Clara Ghia

├ê arrivato nel foyer del teatro Palladium con un cappellino nero calato fino agli occhi, occhiali neri anche di notte, felpa nera con il cappuccio, jeans neri, anfibi e zaino sulle spalle. Un ‘età indefinibile, fra i quindici e i [...]

Gennaio 4, 2012 ALTROcheARCHITETTURA di Maria Clara Ghia, Parole