presS/Tletter

presS/Tletter

PUO’ L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE SOSTITUIRE L’ARCHITETTO? – di Christian De Iuliis

PUO’ L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE SOSTITUIRE L’ARCHITETTO? – di Christian De Iuliis

Autore: Christian De Iuliis
pubblicato il 10 Gennaio 2024
nella categoria L'Architemario di Christian De Iuliis

Secondo le previsioni, entro il 2050 l’intelligenza artificiale sostituirà completamente gli umani nello svolgimento di alcune professioni. Tra queste l’architetto.

Questa notizia ha scaraventato nel panico non tanto gli architetti di oggi che tanto di arrivare al 2050 neanche ci pensano, ma tutti i tredicenni che in questo momento sognano di fare gli architetti da grandi.

A questi tredicenni, che nel 2050 avranno quasi quarant’anni quindi (se tutto andrà bene) saranno giovanissimi architetti, diciamo di stare tranquilli perché ci sono almeno 10 motivi per ritenere che l’intelligenza artificiale non sostituirà l’architetto.

In sostanza L’IA nemmeno nel 2050 sostituirà l’architetto e il tredicenne di cui sopra che vuole diventarlo, può stare tranquillo e, nel frattempo, cambiare idea.

FOLLOW ME ON TWITTER: @chrideiuliis – search me on LINKEDIN