L’architetto più pericoloso – di Marco Ermentini

L’architetto più pericoloso d’Occidente?

Come è mutato e muterà il nostro abitare ai tempi del coronavirus? È chiaro che dovremo imparare a vivere una vita molto più fragile e sotto costante minaccia. Così l’architetto più pericoloso d’Occidente risponde su tutti i media denunciando i paradossi, esaminando le relazioni di potere, i legami collettivi, l’esistenza individuale, indicando le possibili direzioni di sviluppo, nella convinzione che l’immediato futuro presenti pericoli inediti ma anche inedite possibilità  di migliorare il nostro rapporto con il mondo abitandolo in modo più intelligente…

Scrivi un commento