L’arte di Temistocle – di Marco Ermentini

Simonide, celebre in antichità per la sua memoria prodigiosa, si recò un giorno da Temistocle per offrirsi come insegnante di mnemotecnica. Temistocle però non era interessato a ricordare ma a dimenticare, gli serviva un’arte dell’oblio. Nonostante conoscesse per nome tutti i singoli cittadini di Atene, non era in grado di dimenticare, era sopraffatto dai ricordi.

Questa storia narrata da Cicerone ci può servire per cercare di arginare la mole d’informazioni cui siamo sottoposti tutti i giorni. 

Se esiste un’arte della memoria, non deve forse esistere anche un’arte dell’oblio?

Scrivi un commento