IL DESIGN ITALIANO SOTTO LA LUCE – LAMPADE DEI MAESTRI DEL DESIGN: 1950 – 2019 – di Tommaso Cigarini

IL DESIGN ITALIANO SOTTO LA LUCE – LAMPADE DEI MAESTRI DEL DESIGN: 1950 – 2019

Questa mostra offre una selezione di lampade da tavolo créate dai piú importanti designers  italiani, dagli anni ’50 ad oggi. Oggetti che sono diventati delle icone dell’italian design, famoso nel mondo per essere il prodotto di sperimentazione, innovazione e modernitá.

Perché dagli anni ’50? Sebbene l’industrializzazione italiana comincia all’inizio del ventesimo secolo, l’italian design si diffonde ampliamente solo dopo la Seconda Guerra Mondiale. Dal 1945 in Italia, gli oggetti di uso comune come lampade, tavoli e sedie vengono prodotti industrialmente e i designers cominciano a preoccuparsi per la qualitá degli oggetti d’uso quotidiano. Nasce cosí una fruttifera collaborazione fra architetti, ingegneri e industriali con visione innovativa. 

Nel 1945 nasce il Premio Compasso d’Oro, il principale premio mondiale assegnato, ogni 3 anni, ai migliori designers. Nel 1956 si crea l’Associazione per il Disegno Industriale (ADI), que dal 1958 gestisce questo premio, che è stato assegnato ai principali architetti e designers dell’epoca come Achille e Pier Giacomo Castiglioni, Vico Magistretti, Michele De Lucchi, Alberto Meda fra i tanti. 

La presente esposizione mette in monstra una selezione di 10 modelli diversi di lampade da tavolo riconosciute come le piú importanti dellitalian design. Le lampade selezionate, sebbene abbiano forme e funzioni diverse, hanno lo stesso carattere di sperimentazione, innovazione, modernitá e lo stesso rigore costruttivo nella realizzazione. 

Bellezza, certo. Ma non soltanto. Il disegno delle lampade responde anche a criteri economici, di produzione, di materiali, d’uso, di funzionalitá e di semplicitá formale per permettere il loro basso costo e la loro produzione in serie. Sono condizioni che i designers di queste lampade hanno saputo armonizzare con precisione scientifica, pazienza artigianale di fabbricazione, conoscenza dei materiali e la forma in dialogo con la luce. Un lavoro constante che unisce artigianato, industria, arte e produzione.

Tommaso Cigarini
Studio Cigarini Saavedra

Scrivi un commento