presS/Tletter
 

Il paradiso degli architetti – di Marco Ermentini

A pochi passi dal sorprendente Palazzo Furtuny a Venezia c’è un appartamento molto speciale. L’avvocato Scatturin era un grande amico di Carlo Scarpa e l’ha difeso nelle note vicende giudiziarie. Per sdebitarsi il grande architetto gli ha progettato la sistemazione della sua casa-studio negli anni ‘60 all’ultimo piano di un palazzo.

Un restauro timido è stato recentemente eseguito dai nuovi proprietari che hanno aggiunto con grazia nuove opere d’arte contemporanea nei locali. Ora si può ammirare l’estrema abilità del più bravo virtuoso nell’uso dei materiali e nell’articolazione degli spazi del secolo passato.

Le superfici tattili, le tessiture dei materiali, la bellezza dei piccoli spazi, i colori complementari, le deliziose porte, l’eleganza delle cerniere in ottone, l’uso della luce, il segno dell’acqua, la meravigliosa altana… Insomma, un vero e proprio paradiso degli architetti.

Ti piace questo articolo? Condividilo!

Leave A Response