presS/Tletter
 

Crimini contro l’umidità – di Marco Ermentini

“Tracce di estesa umidità sugli intonaci della rampa che porta al solarium e copiose infiltrazioni dalla copertura: un vero disastro”. Così si presentava negli anni ‘60 la mitica Villa Savoye. È inutile nasconderlo: anche LC ha peccato!

Siate gentili con l’umidità. La gentilezza è grazia e leggerezza. Il tatto impone una sorta d’indifferenza rivolta agli errori commessi da altri poiché, chi non sbaglia le proporzioni, sbaglia a mettere una guaina, oppure sbaglia il materiale di un serramento o la posa di un pavimento.

Per questo motivo noi architetti quando troviamo un difetto in una costruzione, dobbiamo sorridere e pensare che sia stato senza dubbio commesso involontariamente, considerare che nella vita accada di peggio e che un piccolo difetto sia meglio di niente.

Certo che lo sappiamo: le cose troppo secche fanno male alla salute.

Ti piace questo articolo? Condividilo!

Leave A Response