presS/Tletter
 

Letterina a Babbo Natale – di Marco Ermentini

Caro Babbo Natale ti ricordo che l’anno scorso ti avevo chiesto queste dieci cose:

  • Una nuova Legge sull’architettura
  • Che i concorsi siano rapidi, efficaci e seri, con il risultato assicurato e si passi immediatamente alla realizzazione
  • Che l’università venga liberata dai tromboni dell’accademia
  • Che i lavori pubblici siano bonificati dagli avvocati
  • Che si attivi un grande lavoro di manutenzione delle città e del territorio
  • Che la  semplificazione burocratica divenga una realtà tangibile 
  • Che i restauri non mummifichino più i monumenti
  • Che L’ecologia  chic si riveli una bufala
  • Che L’architetto ricopra il suo vecchio ruolo di regista delle trasformazioni
  • Che i critici ritornino a criticare

Peccato che, in realtà,  proprio nessuno di questi desideri si sia avverato. 

Caro Babbo, ti chiedo umilmente se per il nuovo anno almeno uno di loro possa accadere. 

Grazie e da parte mia ti prometto che farò il bravo farmacista!

Ti piace questo articolo? Condividilo!

Leave A Response