presS/Tletter
 

La biblioteca degli alberi – di Marco Ermentini

In molti hanno criticato la mancanza di alberi, sembra una radura e c’è molto cemento, tuttavia i bambini e le famiglie ne hanno decretato il successo. Dopo pochi giorni dall’inaugurazione il nuovo parco di Milano “ La biblioteca degli alberi” completa finalmente l’area di Porta Nuova. Certo, quattordici anni  dal concorso vinto da Petra Blaisse dello studio olandese  Inside Outside sono veramente tanti e non fanno che confermare come il nostro non sia proprio un paese per architetti. Comunque il risultato è ottimo, la rete di percorsi intrecciati crea una serie di spazi irregolari che contengono differenti tipi di giardini. Ogni giardino è un messaggio  diverso  e rappresenta la cultura di varie parti del mondo.

Colpiscono gli impianti circolari di essenze, le attrezzature e i giochi per i bambini che sono veramente efficaci e innovativi. Con la collaborazione di Franco Giorgetta sono state scelte piante particolari e molto efficaci abbandonando il solito criterio della flora autoctona, vero bavaglio spesso utilizzato in modo demenziale. Al di là del giudizio sulla qualità urbana del nuovo quartiere, il parco è un esempio di come progettare in modo intelligente possa realmente aumentare la qualità della vita.

Ti piace questo articolo? Condividilo!

Leave A Response