presS/Tletter
 

Mattoni di algoritmi – di Marco Ermentini

Il totem del nostro tempo “l’algoritmo” sta minacciano tutte le professioni che subiranno un epocale e repentino cambiamento. Tuttavia i processi decisionali del progetto di architettura sono talmente complessi e poco lineari, richiedono creatività e capacità di problem solving che intelligenza artificiale e robot non avranno mai. La percezione degli spazi, ad esempio, è una caratteristica tipicamente umana che utilizza tutti i sensi e che male si presta a essere tradotta in termini informatici. Certo, da quando i biologi ci hanno detto che gli organismi sono algoritmi (cosa non del tutto convincente) si è aperta una nuova fase umana con conseguenze imprevedibili. Penso però che l’architettura debba utilizzare queste tecniche impostando una specie di gioco di squadra, sembra proprio che l’intelligenza artificiale e gli umani siano più potenti quando cooperano.

Ti piace questo articolo? Condividilo!

Leave A Response