presS/Tletter
 

Il nutrimento dell’architettura [2.1] – di Davide Vargas

Una piantina di pomodoro è spuntata dove un tubo inclinato si innesta nella fecale che scende sulla facciata del palazzotto dove ho lo studio. Il tubo inclinato viene da una cucina. Quindi porta giù tra l’altro semi che cercano un varco per germogliare. Il pomodoro sta lì, solitario e rosso acceso dal sole sul fondo granuloso e immancabilmente ocra. Qua e là macchie di ammaloramento. Il pomodoro sembra luminoso.

Mi viene in mente Ettore Sottsass che sorridendo dice a sé stesso:” Ettore. Quando non sai più cosa fare, mettici un albero. Va sempre bene.” 

Ti piace questo articolo? Condividilo!

Leave A Response