Young Italian Architects 2018 – STUDIOSPAZIO

studiospazio
workshop garage in a garden

descrizione
Il piccolo edificio ospita due parcheggi coperti e un atelier nel parco di una villa bifamigliare. E ‘ costituito da quattro grandi pannelli in legno multistrato, le cui dimensioni contrastano con la piccola scala dell ‘edificio e si rapportano invece alla scala della natura e degli alberi circostanti.
Le falde del tetto sono sovrapposte perpendicolarmente sulle pareti con la minima superficie di contatto o solo un punto. Questa composizione elimina lo spazio chiuso e permette al parco di essere percepito nella sua continuità in tutte le direzioni. Nonostante la sua presenza, l ‘edificio non divide il parco ma crea una relazione di continuità tra gli spazi limitrofi.
Il collegamento tra falde e pareti è assicurato dalle cornici in acciaio delle finestre che staticamente si comportano come capriate. Gli otto esili profili all ‘interno dell ‘atelier controventano invece l ‘intera struttura; tuttavia, grazie alle loro proporzioni sono percepiti come elemento del mobilio e non come importante elemento strutturale.
(studiospazio)

scarica la scheda n.01 del progetto
scarica la scheda n.02 del progetto

crediti
nome studio: studiospazio
nome progetto: workshop garage in a garden
luogo: suzzara – mn
progettisti: samuele squassabia, tao baerlocher, eugenio squassabia
collaboratori:
consulenti: davide cavaglieri
periodo di progettazione: 2016
destinazione intervento: infrastruttura a completamento della residenza
dimensioni opera: 14 mq

note biografiche
studiospazio (mantova).
samuele squassabia (mantova, 1984), tao baerlocher (kyoto – giappone, 1985), eugenio squassabia (mantova, 1989).

Scrivi un commento