Warning: getimagesize(https://www.presstletter.com/wp-content/uploads/2014/11/Rue-Rebiere-2Foto-A.Muntoni.jpg): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /home/presstle/public_html/wp-content/themes/Presstletter/single.php on line 42

Cronache parigine 3: Lacaton&Vassal e la Rue Rubiere – di Alessandra Muntoni

Rue Rebiere 2,Foto A.Muntoni

Parigi non finisce mai di stupirci. ├ê una città in continua trasformazione, dove la cultura è considerata questione centrale della vita metropolitana. Il Master della Sapienza con L’├ëcole Nationale d’Architecture Val de Seine, in Gestione del Progetto Complesso, ha studiato da più di un decennio questo fenomeno, organizzando viaggi con gli studenti in molte città europee. Tra queste, la sosta a Parigi è sempre la più lunga. Grazie alla capacità organizzativa di Nicoletta Trasi, quest’anno abbiamo potuto visitare le trasformazioni realizzate a ZAC Seine Rive Gauche, ├Äle Seguin, Courneuve, Porte de Paris, La Defence, Saint Denis.

Ognuna di queste passeggiate metropolitane apre una questione connessa alla cultura della trasformazione. Paris Habitat, l’organizzazione che si occupa di gestire, organizzare, produrre, trattare, adattare e innovare l’edilizia sociale in Francia, dimostra di saper padroneggiare molto bene questo problema, innescando un colloquio continuo con gli abitanti. I Grands Ensambles modellati per Tours e Barres, che hanno ingenerato disagio sociale e vere e proprie rivolte, vengono ormai trasformati in quartieri con edilizia a scala più umana.

Un esempio convincente è quello della Tour Bois-le Pr├¬tre, vicino a Porte de Clichy, e della vicina Rue Rebiere, perche dimostrano che ci sono almeno due modi efficaci per affrontare le famigerate Torri: trasformarle aggiungendo sulla facciata e alle testate esistenti dei moduli che allargano i singoli alloggi, illuminando ogni ambiente interno ÔÇÆ progetto Druot e Lacaton&Vassal ÔÇÆ, oppure abbatterle e sostituirle con edilizia più bassa. ├ê il caso della Rue Rebiere che si avvale di paesaggisti e architetti internazionali coordinati da Michel Guthmann. Le nuove abitazioni, disposte lungo una piccola strada, sono originali e accurate, tali da infondere una imprevista sensazione di benessere.

Rue Rebiere 1, foto A.Muntoni

Scrivi un commento