L ‘OSSIMORO DELLA TRADIZIONE di ROBERTO FRANCESCO CICERO: mostra e presentazione alla Galleria Visiva – Roma

copertina 2

L ‘OSSIMORO DELLA TRADIZIONE di ROBERTO FRANCESCO CICERO

mostra architetture, presentazione pubblicazioni e anteprima musicale de

La Macchina del Tempo

 

Il giorno 10 Luglio 2014 ore 18.30 presso la Galleria VISIVA o La città dell ‘immagine, l’architetto Roberto Francesco Cicero inaugurerà L ‘Ossimoro della Tradizione: mostra disegni di architetture dal 1983 al 2013, presentazione del libro Dal Palladio al sacco di Baghdad e, in anteprima assoluta, l’esecuzione del tema musicale del progetto La Macchina del Tempo.

Nella Sala Conferenze della Galleria VISIVA il ricco programma avrà inizio con la presentazione del volume Dal Palladio al sacco di Baghdad (edizioni Systems For Living): una ricognizione nel nucleo nichilistico della civiltà occidentale attraverso luoghi, istituzioni e politiche utilitaristiche, episodi diversi ma collegati tra loro all ‘interno della cultura architettonica e non. Seguirà l’illustrazione del catalogo della mostra, il libro L ‘Ossimoro della Tradizione – Architetture 1983-2013 (edizioni Systems For Living): progetti e architetture che definiscono una figura professionale di architetto, e non solo, diversamente orientata, non comodamente collocata alla fine di una catena produttiva che disperde risorse già sfruttate, ma capace di imprimere azioni per la comunità e l ‘ambiente antagoniste ad un regime di sostenibilità edonistica.

In esclusiva ed in anteprima per l ‘Italia, l ‘evento proseguirà con l’esecuzione del tema musicale de La Macchina del Tempo: progetto di una macchina architettonica e coreografica come atto radicale di sacralizzazione antropologica, nato dal lavoro di Roberto Francesco Cicero all ‘interno di Systems for Living, not-for-profit attiva negli Stati Uniti nel settore della progettazione eco-compatibile e nella promozione della sostenibilità ambientale e sociale.

Musiche composte da Francesco Cardone.
Mezzosoprano: Tania Sighinolfi.
Testi di Roberto Francesco Cicero.

Verranno eseguite:

Annunciazione per mezzosoprano e base musicale.
1┬░ movimento Presente per base musicale.
Muro della felicità o Intermezzo per mezzosoprano e base musicale.

Al termine verrà inaugurata la mostra L ‘Ossimoro della Tradizione – Architetture 1983-2013 di Roberto Francesco Cicero.

Seguirà buffet.

Immagine2

SCARICA LA LOCANDINA

Note biografiche di Roberto Francesco Cicero

Roberto Francesco Cicero inizia i suoi studi con l’architetto Adriano Gentili proseguendo poi la propria formazione alla Facoltà di Architettura dell’Università “La Sapienza” sotto Bruno Zevi, Luigi Pellegrin e Maurizio Sacripanti, laureandosi nel 1982. Formato dal rapporto con i maestri, ma anche da un’eredità culturale remota legata all’adolescenza trascorsa in Nord Africa, il lavoro di RFC resiste sia ad un’estetizzazione dell’ecologia, rivendicando l’attualità di un marxismo demistificante e trasformativo, sia alle sterilità esornative del paradigma informale in architettura, immaginando una progettualità contemporanea allargata che mantiene un collegamento concettualmente rigoroso con la storia. La formazione del bagaglio professionale di RFC è sintesi di legami interdisciplinari profondi tra l’architettura e l’esperienza variegata acquisita in vari settori della progettazione, come il disegno industriale, l‘interior naval design per navi da crociera e il consulting engineering, operato a lungo per soggetti pubblici della cooperazione internazionale. Quest’ultima pratica, di grande sintesi tecnica-economica tra istanze culturali locali ed ambientali, è responsabile del suo approccio radicaleche ricompone una stessa idea di arte e di architettura distante dalla risposta edonistica alla richiesta di sostenibilità data sia da parte dell’industria, sia da parte del mondo professionale ed imprenditoriale del terzo millennio. Ambientalista attivo e co-founder di Sistems For Living, not-for-profit con sede negli Stati Uniti operante nel campo dell’eco-design e nella promozione della sostenibilità ambientale e sociale, RFC è impegnato nei confronti delle comunità locali attraverso azioni civiche ed interventi progettuali a sostegno delle comunità urbane svantaggiate.
roberto.f.cicero@systems4living.org
www.systems4living.org

Note biografiche di Francesco Cardone

Francesco Cardone è un compositore di musica contemporanea che ha trovato la propria cifra stilistica nell ‘incrocio tra gli aspetti più caratteristici della musica sinfonica contemporanea e le innumerevoli suggestioni della musica orientale. Il suo percorso inizia con una prima esperienza nel gruppo musicale Mahatma. Il primo album, Shadow ‘s sound del 1993, è stato recensito da riviste internazionali quali Rock Hard e Metal Shock. Studia al D.A.M.S di Bologna con indirizzo musica e, grazie allo studio dell ‘armonia, matura una passione per la composizione e l ‘orchestrazione, frequentando ed assimilando contesti musicali vicini alla musica contemporanea da camera e sinfonica. Successivamente consegue una seconda laurea in Filosofia, perfezionando una competenza nel campo dell’estetica. Studia quindi composizione con il maestro e compositore Antonio Giacometti. FC ha pubblicato il suo primo album nel 2009 dal titolo Retu, prodotto e curato da Jasango; ha inoltre realizzato diverse composizioni per il sito web del “Teatro Comunale Ferdinando Bibiena” e la colonna sonora del cartone animato Big Buck Bunny. Nel 2010 e nel 2014 è stato finalista rispettivamente del concorso Roma Soundtrack Competition e del concorso per l’orchestra giovanile dell’Associazione Spazi Musicali di Mazzano (BS).
fcardone@fastwebnet.it
http://www.reverbnation.com/francescocardone

Note biografiche di Tania Sighinolfi

Tania Sighinolfi inizia la sua formazione teatrale e musicale nel 1993 approfondendo il canto lirico ed operistico e il canto jazz e blues presso l ‘Accademia di Musica di Modena e partecipando a corsi di specializzazione tenuti da Bob Stoloff, docente al Berklee College of Music di Boston, Kaya Anderson del Roy Hart Theatre (Malerargues o Francia), presso la Berstein School of Musical Theatre di Shona Farrel a Bologna, e presso Labomusica (Modena) di e con Silvia Mezzanotte (ex Mattia Bazar ), infine con Giuppi Paone presso il Conservatorio G. Frescobaldi di Ferrara. Dal 1995 al 1999 collabora come attrice, cantante e organizzatrice di festival teatrali con la compagnia teatrale Edoardosecondo Teatro di Modena; sempre nel 1999 è presente nel Musical “Children of Eden” come cantante e ballerina per la BSMT scuola di Musical Theatre di Shona Farrel a Bologna; dal 2002 al 2008 è attiva come corista nel Historia del perduto amor per la compagnia Teatro delle Forme di Torino; in Tosca, Pagliacci, Cavalleria Rusticana come corista aggiunta al coro della Fondazione Teatro Coccia di Novara.
tania.sighinolfi@gmail.com

 

GALLERIA VISIVA o La città dell ‘immagine
Via Assisi 117 o 00181 Roma (per arrivare Metro A fermata Furio Camillo o Ponte Lungo)
www.visiva.info
info@visiva.info
06. 96042680

L ‘OSSIMORO DELLA TRADIZIONE dal 10 al 17 Luglio 2014
Inaugurazione 10 Luglio 2014 ore 18.30
Dal Lunedì al Venerdì 11-19
Sabato 17-20

PRESS OFFICE
Roberta Melasecca
Architect/Editor/Pr
comunica#desidera#architettura
www.robertamelasecca.wix.com/comunicadesidera
www.facebook.com/comunicadesideraarchitettura
T. 349.4945612
M. roberta.melasecca@gmail.com
M. pressrobertamelasecca@gmail.com

Immagine 1

Scrivi un commento