Muschio – di Marco Ermentini

muschio

Un morbido muschio, al contatto con la mano si presenta lieve, umido e liscio. ├ê una presenza discreta sul tronco della vecchia quercia. ├ê curioso, i muschi si sviluppano su ogni tipo di supporto, sia esso un tronco d’albero, una roccia, un muro, e possono creare sul terreno veri e propri tappeti verdi, soffici e spessi diversi centimetri, come la borracina. Fanno parte del sottobosco: un universo lieve e delicato.

Nel nostro mondo distratto forse dovremmo imparare proprio dalla delicatezza, una virtù dimenticata ma preziosa che ci serve per la sua capacità di saper trattare con l’altro, sia esso persona, esseri viventi o cose. La delicatezza a volte ci viene incontro come un profumo leggero e penetrante, come il fiore dei Tigli a fine primavera. In architettura è rarissimo trovarla, e quando la si scova è una vera delizia.

Ma la cosa più importante è che a volte la delicatezza consiste in un sottilissimo equilibrio: nell’arrestarsi in tempo.

Scrivi un commento