LPP e il Padiglione Italiano alla Biennale di Venezia – di lpp

LPP dichiara la sua indisponibilità ad essere nominato curatore del padiglione italiano alla Biennale di Venezia e chiede a tutti i critici e personaggi dell’architettura sopra i 35 anni di fare altrettanto.
Bisogna lasciare spazio ai giovani, dando loro l’occasione di misurarsi, in un contesto così importante come la Biennale di Venezia, con altre realtà internazionali e quindi di crescere.
Invita inoltre il MiBAC a fare presto con la nomina perche in sette mesi neanche un genio può produrre una mostra degna di tale nome che rappresenti l’Italia. La politica del cerino con la scelta all’ultimo minuto ci umilia e ci rende ancora più disgustati di questo potere politico che poco e nulla capisce degli interessi della cultura.
Luigi Prestinenza Puglisi 25/10/2013

Scrivi un commento