Contro Italia Nostra (2) – di LPP

 

Oggi ambientalisti, italianostristi, soprintendentisti, ecologisti urlano subito al disastro e alla speculazione. Motivo per il quale si chiede di conservare l ‘esistente e, se si fa qualcosa, invocare il ripristino allo status quo. Già l ‘Italia è incapace di crescere, di questo passo diventerà un paese mummificato. Riqualificare non vuol dire mantenere le cubature, la sagoma, i caratteri stilistici o quella strana cosa che tutti evocano ma che nessuno sa che cosa sia: il genius loci (non esistono genietti del luogo ma solo luoghi che hanno o non hanno qualità). Riqualificare vuol dire migliorare. E a volte per migliorare non esiste altra strada che ricostruire ex novo, con nuove forme e criteri. Ma ci vuole tanto a capire che la vecchiaia non è necessariamente indice di valore? E che le architetture banali o di cattiva qualità non si redimono solo perche col tempo diventano pittoresche? Che guaio questa cultura da ignoranti, Soprintendenze e Italia Nostra che confonde il pittoresco con l ‘estetico. (lpp)

Scrivi un commento