di Luigi Prestinenza Puglisi

 

Lascio all ‘articolo di Ruggerio Lenci nella rubrica DOCUMENTI le considerazioni sull ‘obbrobrio di piazza San Silvestro, per porre una questione non meno rilevante. Non è possibile, non è pensabile, non è concepibile che si affidino incarichi pubblici al di fuori della procedura dei concorsi. Sino a quando il principio non prevarrà, non saremo un paese (architettonicamente) civile.

Si dirà: ma i concorsi non garantiscono trasparenza di giudizio. E di troppi fatti in passato, anche a Roma, immaginavamo già in anticipo il vincitore. Certamente: i concorsi non sono una condizione sufficiente. Solo necessaria. Per adesso battiamoci perche si facciano. Subito dopo perche si facciano bene. (lpp)

Scrivi un commento