presS/Tletter

presS/Tletter

Premio Fondazione Renzo Piano ad un giovane talento

Premio Fondazione Renzo Piano ad un giovane talento

Autore: redazione
pubblicato il 10 Gennaio 2011
nella categoria Senza categoria

maat architettura
La fabbrica della luce


descrizione
Un volume compatto formato da due corpi di fabbrica e un piazzale di pertinenza sono i dati iniziali di progetto. La richiesta è di introdurre un programma articolato in un complesso che ha ospitato nel tempo altre attività e che è stato successivamente dismesso. Ereditati i volumi esistenti, si è ripensato il sistema di relazioni e percorsi.
Si realizza una fascia di parco che si addentra oltre un giunto pedonale che da opaco diventa trasparente, creando un vuoto continuo tra i corpi di fabbrica che si ricollega allo spazio aperto del piazzale.
All’interno, si costruisce un percorso che si articola tra le aree di lavoro e accompagna il visitatore attraverso una sequenza articolata di spazi sottolineati dalla luce: il museo del LED, lo showroom, il percorso espositivo.
All’esterno, quale elemento di snodo, viene realizzata un’articolata struttura in legno: una piazza-teatro riparata, che al tempo stesso può accogliere momenti di pausa dal lavoro, riunioni, presentazioni, eventi ludici.
(maat architettura)

 

elaborati
scarica la scheda n.1 del progetto
scarica la scheda n.2 del progetto

 

crediti
nome studio/progettista: maat architettura
nome progetto: La fabbrica della luce
indirizzo: Lungo Dora Colletta 113/9
città: Torino
progettisti: Martina Tabò
collaboratori: Paolo Pellegrino (responsabile di progetto) con Carlotta Cortese e Ileana Marchisio; collaboratori: James Chew, Mariangela Deiana, Andrea Fiumefreddo
consulenti:Maria Pilo di Boyl (progetto showroom), Mario Sassone con Davide Bigaran (struttura), Carlo Micono (energetica)
periodo di progettazione: 2007-2008
periodo di realizzazione: 2008-2009
data completamento opera: 28/12/2009
committente/proprietario: Ilti Luce, Philips Group
tipologia intervento: progetto di rinconversione di complesso industriale
destinazione intervento: uffici, produzione e showroom
dimensioni opera:  6550 mq (4200 mq laboratori e produzione; 1800 mq uffici)
costo:  1.300.000 euro
costo/mq opera: 700 euro/mq
imprese esecutrici: Ferreri Costruzioni Srl, Bivetro Srl, Osa Snc

 

note biografiche
maat architettura (Torino): Martina Tabò (Torino, 1974).